Featured post

Post più popolari

La Collana di Tripo - Il "Director's Cut" del nuovo singolo dei Malbianco su Spotify e Youtube




[Read  English version here]

Dal 13 novembre, è disponibile su tutte le piattaforme digitali (Spotify, Youtube, Apple Music, Google Play Music) “La Collana di Tripo” (IMDb) il nuovo inedito della band indie rock Malbianco tratta dall’album “Galline Elettriche”. Il videoclip ufficiale è questo, per salvare, ascoltare o scaricare la canzone invece cliccate qui.






Credits:
Turel Caccese: Sceneggiatura, Regia, Animazioni
Michela Salvagno (MUCO): Stop Motion, Design
Malbianco: Musica e Produttori
Alessandro Salza: Sound Design




Due parole sula nascita di questo video:

Negli ultimi 20 anni circa, abbiamo avuto modo di lasciarci ammaliare consensualmente dalla tecnologia. Abbiamo fornito i nostri dati per riuscire ad essere tutti più vicini, illudendoci di annientare la solitudine con un placebo chiamato social network. Quello che ne è conseguito è che tutti, soprattutto i più giovani, sono diventati più soli, rinchiusi nelle proprie abitazioni. Esiste un termine giapponese per definire le persone che soffrono di questa condizione, gli HIKIKOMORI ovvero coloro che hanno scelto di escludere il contatto umano preferendo un contatto puramente tecnologico. Questo fenomeno dagli anni ’90 ad oggi si diffonde sempre con maggiore intensità. Questa condizione però non è una esclusiva del Giappone. Dopo i primi anni 2000 e con l’avvento di internet, tutto il resto del mondo ha dovuto riconoscere questa condizione come un fenomeno tutt’altro che raro.
Per mia esperienza personale, dopo aver vissuto determinati anni della mia vita in una condizione simile, ho sempre cercato nell’arte un modo per poter rivelare l’esistenza di queste persone e le cause che portano esse a “scegliere di non scegliere” la propria vita. Quando fui contattato dal gruppo musicale Malbianco (Carlo Ferraro, Alessandro Salza e Antonio Paone) per l’idea di un videoclip animato tratto da una delle loro nuove canzoni, ho riconosciuto nel testo scritto da Carlo un richiamo agli Hikikomori. Il verso “Una stanza sotto al letto” è stato l’idea di un mondo dentro al proprio mondo personale, una rappresentazione di qualcosa di invisibile ma presente. La sceneggiatura è stata quindi scritta in base al significato del testo della canzone. Il protagonista (disegnato da Michela Salvagno) è una figura androgina, un’essere indefinito e vuoto, che si ritroverà a dover affrontare e guardare in faccia le sue ansie e le sue paure, cercando di giungere all’origine di esse. Tutto questo mentre il tempo smetterà di essere percepito nel modo naturale. La collana di Tripo si rivolge ad una generazione di persone che si sentono sole e allo stesso tempo cerca di rivolgersi a chi vuole approfondire questa condizione al fine di comprenderla.

(Director's Statement)






Di questo Videoclip esiste pure una versione Director's Cut realizzata per proiezioni su grande schermo e Film Festival. Il Director's Cut contiene un mix inedito del brano dei Malbianco e il lavoro di Sound Design di Alessandro Salza. La sua distribuzione resta limitata ma possibile contattando  i Malbianco da qui.






Support me via Paypal (Name your Price) or Patreon (for T-Shirt and Gadgets)